2018 7 settembre

Al via fra qualche giorno Friuli Doc: ecco tutte le info




Arriva (da giovedì) Friuli Doc e la viabilità del centro si stravolge. Un copione che si ripete ormai da 19 anni, ma che ogni volta porta disagi, minimi spostamenti e interruzioni di quotidiane abitudini per quasi 10 giorni, con il surplus che, in questo periodo, riaprono anche tutte le scuole, comprese le molte all’interno del “cerchio magico” della kermesse. E quest’anno c’è una novità in più. Le limitazioni al traffico e i divieti di sosta (con tanto di eventuale rimozione dei mezzi) interesseranno di nuovo anche piazza Primo maggio. E non perché in Giardin Grande sia previsto qualche stand. No, il motivo della chiusura di parte dell’ellissi della piazza, quella compresa tra palazzo Tessitori e il bar Beethoven, è decisamente diverso. E in qualche modo legato da un lato a Friuli Doc e, dall’altro, al cantiere nell’ex area Esso per il costruendo nuovo parcheggio sotterraneo. Venuti meno gli spazi alla fine di via Portanuova, dove solitamente venivano fatti parcheggiare alcuni mezzi “di servizio” di artisti, musicisti e personale vario dei diversi stand, ecco che l’amministrazione è stata di fatto “obbligata” a dirottare il tutto su questo lato di piazza Primo maggio, considerata anche che su piazza Patriarcato e via Lovaria la Procura ha chiesto di lasciare il più possibile libero il passaggio a causa del trasloco in corso in questi giorni di parte di uffici e servizi legati al personale presto in arrivo da Tolmezzo. Parte dell’ellissi di piazza Primo maggio subirà divieti e limitazioni a partire da giovedì, dopodomani (proprio in coincidenza con l’apertura di Friuli Doc), fino a domenica 15, ultimo giorno della kermesse. Le numerose altre limitazioni, invece, o sono già scattate oppure partono proprio da oggi. I divieti in vigore da ieri sono quelli relativi al transito e alla sosta (alcune parziali e alcune totali) in piazza Garibaldi, via Vittorio Veneto, via San Francesco, via Manin, piazza Libertà, l’intera area pedonale, piazza Duomo, via dei Calzolai, piazza Venerio, via Savorgnana, via Battisti, parte di via Savorgnana, via Canciani, via Stringher, via Poscolle alta (cioè da via Canciani a via del Gelso), largo Opseodale vecchio. I limiti e i divieti resteranno in vigore fino a martedì 17 settembre. Da domani, e sempre fino a martedì dopo la conclusione di Friuli Doc (prevista domenica notte), scatteranno i provvedimenti relativi alle limitazioni per il transito e la sosta in piazzetta San Cristoforo, vicolo Sillio, vicolo Caiselli, vicolo Florio, via Palladio e piazzetta Antonini, con doppio senso di circolazione soltanto per i frontisti e l’istituzione di una nuova direttrice di transito lungo l’asse compreso tra via Mazzini, via Petracco e via Gemona. Limitazioni e divieti, sempre come recitano altre ordinanze firmate dal Comune, riguardano poi anche la zona di via Aquileia, dove verrà ospitata un’altra importante parte di Friuli Doc. Le parti della strada interessate sono quelle comprese nel tratto tra l’intersezione con via Piave e via Gorghi e quella con piazzale D’Annunzio e piazzetta del Pozzo. Anche in questo caso il provvedimento è da oggi fino a martedì prossimo. Fonte: Messaggero Veneto


 



IL NUOVO

IL NUOVO

Scopri le nostre auto nuove; siamo rivenditori VOLKSWAGEN e SKODA..

USATO DI QUALITA'

USATO DI QUALITA'

Parti alla grande con il nostro usato selezionato..

SERVIZI

SERVIZI

La vasta gamma di servizi che MAURIG ANTONINO snc può offrire per la vostra auto.