2018 8 marzo

Futures of Mobility, offensiva Volkswagen




Più di 34 miliardi di euro da investire entro il 2022 nella mobilità elettrica, nella guida autonoma e nella connettività digitale di tutti gli utenti della strada. Uno sforzo colossale che il Gruppo Volkswagen racchiuderà in un progetto per disegnare i nuovi contorni della mobilità.
“A tal fine ci stiamo sistematicamente concentrando sulle persone e sulle loro necessità, e non sulla tecnologia come prima cosa” spiega Matthias Müller, CEO del Gruppo tedesco durante la tradizionale Group Media Night alla vigilia del Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra. 
Secondo le previsioni UNO, entro il 2050 quasi il 70% della popolazione mondiale vivrà in aree urbane. Oltre l’80% del PIL globale è generato nelle città. La mobilità contribuisce in modo determinante. Dall’altra parte, la qualità dell’aria, le strade congestionate, gli ingorghi e un’infrastruttura parzialmente datata sono alcuni dei problemi da risolvere.
{}


 

“Il futuro della mobilità è innanzitutto nelle città e nelle aree metropolitane. Qui si trovano i problemi più urgenti – e dove sia le necessità, sia il potenziale per un cambiamento sono all’apice” continua Müller. “Se vogliamo preservare la libertà che deriva dalla mobilità individuale, dobbiamo dire addio a molte cose che oggi associamo alla guida. Dobbiamo ripensarla e ridefinirla. E intensificheremo ulteriormente i nostri sforzi in tal senso”.
 
Ci sono differenze fondamentali tra le varie aree metropolitane nel mondo. Per trovare delle soluzioni per la futura mobilità individuale che siano fatte il più possibile su misura, in base alle differenti necessità, all’interno della divisione Volkswagen Group Research un team di circa 200 esperti provenienti da tutti i reparti e Marchi sta lavorando sui trend e gli scenari più rilevanti.
 
Queste “Future Heads” danno uno sguardo al futuro della mobilità individuale – nel 2030 e molto oltre.  A San Francisco, per esempio, i veicoli elettrici si diffonderanno rapidamente grazie alla popolazione aperta alla tecnologia e rispettosa dell’ambiente. Nel 2030 circa 130 milioni di persone vivranno nell’area metropolitana di Pechino, e serviranno superstrade dedicate ai veicoli autonomi. In un futuro più distante droni per il trasporto di passeggeri potrebbero trasportare le persone fino alla loro destinazione.
 
E a Mumbai, con il suo sistema di trasporti perennemente sovraccarico, innovativi bus veloci, zone dedicate alla mobilità elettrica e nuovi concetti di mobilità condivisa porteranno sollievo.
 
I risultati del progetto “Futures of Mobility” saranno messi in pratica nella pianificazione e nello sviluppo di prodotti e servizi futuri del Gruppo Volkswagen. L’azienda si pone come partner per le città: numerose iniziative molto diverse sono sviluppate, testate e implementate nell’ambito di decine di accordi, da Barcellona a Stoccolma, da Somerville (Stati Uniti) a Shanghai.


Fonte: repubblica.it 


 



IL NUOVO

IL NUOVO

Scopri le nostre auto nuove; siamo rivenditori VOLKSWAGEN e SKODA..

USATO DI QUALITA'

USATO DI QUALITA'

Parti alla grande con il nostro usato selezionato..

SERVIZI

SERVIZI

La vasta gamma di servizi che MAURIG ANTONINO snc può offrire per la vostra auto.