2018 2 marzo

Qualche informazione sul fenomeno del gelicidio




“Gelicidio” è una parola italiana che la maggior parte delle persone non usa con grande frequenza, ma che i giornali hanno deciso di utilizzare in questi giorni di freddo e prime nevicate, probabilmente per le stesse ragioni sensazionaliste per cui “bomba d’acqua” è stato sostituito a “temporale”. Nonostante l’assonanza con parole come “omicidio”, la parola “gelicidio” indica semplicemente un fenomeno atmosferico “per il quale l’acqua piovana, cadendo con temperatura inferiore a 0 °C (ma ancora liquida per soprafusione), si congela rapidamente a contatto degli oggetti colpiti, rivestendo tutto di ghiaccio liscio e limpido”. Ma ecco, “gelicidio” non è sinonimo di nevicata.


Il fenomeno del gelicidio in Italia è piuttosto raro, ma nelle regioni del Nord non è impossibile che si verifichi. Per la maggior parte delle persone la sua manifestazione più comune è quella legata al ghiaccio che si forma sui vetri e le carrozzerie delle auto dopo una pioggia invernale. Si parla di gelicidio, però, solo se il ghiaccio si è formato in certe precise condizioni e se appare come un sottile strato di vetro (altri nomi del fenomeno indicati dall’enciclopedia Treccani sono infatti “vetrone” e “vetrato”).


 


L’assonanza con “omicidio” e le altre parole che finiscono in “-cidio” è solo una coincidenza. Il sito dell’enciclopedia Garzanti spiega che gelicidio deriva dalla parola latina gelicidĭu(m), che a sua volta è un composto di gĕlu – che significa “gelo” – e il suffisso –cidĭum, che deriva da cadĕre e significa “cadere”. Il suffisso italiano “-cidio”, invece, deriva dal latino caedĕre, che significa “uccidere”.


Fonte: ilpost.it

 



IL NUOVO

IL NUOVO

Scopri le nostre auto nuove; siamo rivenditori VOLKSWAGEN e SKODA..

USATO DI QUALITA'

USATO DI QUALITA'

Parti alla grande con il nostro usato selezionato..

SERVIZI

SERVIZI

La vasta gamma di servizi che MAURIG ANTONINO snc può offrire per la vostra auto.